ASUS ZenFone AR: lo smartphone che gestisce realtà aumentata e virtuale

Di , scritto il 05 Gennaio 2017

Tra le novità più interessanti del salone CES di quest’anno c’è sicuramente il nuovo ASUS ZenFone AR. Sarà il primo telefono con supporto per Project Tango, l’ultima di Google che portare la tecnologia della realtà aumentata anche su smartphone e tablet mediante a sofisticati sensori capaci di percepire lo spazio in 3D, consentendo ai device di “comprendere” la forma dello spazio fisico che li circonda e la propria posizione rispetto a esso. Supporta anche Daydream, la piattaforma per la realtà virtuale di Android. Per permettere tutto questo sul dorso dello smartphone è presente il sistema TriCam, costituito da tre sensori fotografici (uno da 23 megapixel, uno per il tracciamento dei movimenti e uno per la profondità). Sotto la scocca di Zenfone AR si trova un processore SoC Qualcomm Snapdragon 821, abbinato a ben 8 Gigabyte di RAM, quello che basta per visitare “in fluidità” qualsiasi realtà alternativa. Il touchscreen misura 5,7 pollici di diagonale (risoluzione da 2560 x 1440 pixel) e sfrutta la tecnologia SuperAMOLED. Da segnalare anche il notevolissimo speaker, che integra 5 magneti per un suono più corposo e un’esperienza altamente immersiva.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009