Come scegliere l’offerta ADSL giusta?

Di , scritto il 22 Settembre 2016

adslPrima di attivare un’offerta per l’Adsl bisogna valutare molti aspetti e non solo i costi. Scopri di cosa si tratta in questa guida

Scegliere l’offerta Adsl giusta e adatta alle proprie esigenze non è certo un’impresa semplice. Il mercato della telefonia rinnova continuamente la sua offerta con nuove soluzioni in grado di soddisfare le richieste di qualunque tipo di clientela, abbinando spesso diversi tipi di servizi come ad esempio la linea fissa e la navigazione in rete. A complicare lo scenario si aggiungono anche le diverse promozioni che offrono per periodi di tempo limitati degli sconti vantaggiosi sulle normali tariffe.

Dunque si tratta di uno scenario piuttosto complesso che potrebbe spingere molti a gettare la spugna oppure a commettere una scelta sbagliata. Per questa ragione abbiamo deciso di rivolgerci agli esperti di telefonia di SuperMoney, comparatore di tariffe e servizi online, che ci hanno indicato quali sono i fattori più importanti da valutare quando si desidera attivare un’offerta Adsl.

Di cosa ho davvero bisogno: solo Adsl o anche di una linea fissa?
Capire quali sono le reali esigenze dovrebbe essere il punto di partenza della ricerca. Il mercato offre infatti soluzioni in grado di soddisfare anche le richieste più complesse e spesso è in grado di proporre anche valide alternative. Nel caso delle offerte per la linea Adsl, ad esempio, è possibile considerare la possibilità di attivare in abbinamento anche una linea fissa, magari pagando un piccolo sovrapprezzo sul canone mensile. In questo caso non è escluso che ci siano promozioni in grado di offrirti un canone davvero vantaggioso.

Meglio scegliere una tariffa a consumo o una tariffa flat?
Un altro aspetto da valutare è la tipologia di tariffa, ovvero se flat o a consumo. Scegliendo la prima si pagherà un costo proporzionale al tempo di utilizzo, quindi si tratta di una formula adatta a coloro che navigano in rete per poche ora a settimana. Con una tariffa flat si pagherà invece un costo fisso indipendentemente dal tempo di utilizzo, questa formula prevede spesso delle formule a pacchetti con servizi aggiuntivi inclusi. In linea generale conviene scegliere questa formula se si trascorre in rete una media di 3/5 ore al giorno.

Come scegliere la velocità di connessione
Anche la velocità di connessione della linea Adsl dipende dal tipo di utilizzo e quindi dalla quantità di dati a cui si accede o si trasferisce. Tutte le compagnie di telefonia offrono al momento tariffe con velocità di connessione comprese tra i 7 e i 20 Mega, con conseguenti variazioni sui prezzi. Per le prestazioni più elevate sarà richiesto un canone più elevato. In generale, per un traffico elevato di download e upload, per la visione di filmati in streaming e per l’uso di videogiochi sarebbe opportuno preferire velocità più elevate.

Per verificare la velocità di connessione alla rete è possibile effettuare uno dei tanti speed test gratuiti scaricabili dalla rete. Scegliendo il nuovo software Ne.Me.Sys dell’Agcom, sarà possibile misurare le prestazioni di tutte le compagnie telefoniche. In caso di valori inferiori rispetto a quelli previsti da contratto, al termine del test sarà possibile ottenere una documentazione dal valore legale, utile per presentare un ricorso alla compagnia.

 Verificare la copertura del servizio
Verificare la copertura del servizio nella zona in cui risiedi è un passaggio fondamentale. Una volta scelta la compagnia telefonica e l’offerta bisognerà verificare questo importante requisito. Per avere queste informazioni si potrà contattare direttamente il servizio clienti oppure accedere al sito dell’operatore

Valutare le voci di costo, anche quelle “nascoste”
La valutazione dei costi rappresenta un aspetto determinante e direttamente proporzionale al tipo di servizio scelto. Oltre al canone mensile occorre prestare attenzione a tutte quelle spese non incluse nel costo dell’offerta. Basti pensare ad esempio ai costi d’installazione della linea ADSL che bisognerà pagare se non si dispone di una linea telefonica, oppure ai contributi per l’attivazione del servizio, o ancora agli oneri di concessione di router o modem che potrebbero essere offerti in comodato d’uso. Sono tutte voci spesso non incluse nel costo della tariffa.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009