Easy Off, mai più elettrodomestici in standby

Di , scritto il 30 Dicembre 2007

easyoff.jpgAvete presente la classica lucina rossa di quando spegnete la Tv con il solo telecomando, o quando spegnete la playstation? Bene, quella è la lucina dello standby. Tanto per non dare nulla per scontato, vi dico subito che non è quella lucina a consumare durante l’anno parecchi KW bensì i circuiti che rimangono attivi per ricevere, per esempio, gli infrarossi del telecomando o quelli che trasformano la corrente alternata in corrente continua per farli funzionare.

Basterebbe, a mio parere, un po’ di accortezza nello spegnere tutti gli elettrodomestici che possono benissimo stare senza lo standby. Quanto vi costerà? Niente, a parte un  semplice gesto. Invece, qualcuno ha pensato che fossimo tanto pigri da comprare la loro rivoluzione tecnica: EasyOff. Questo apparecchio si colloca tra la presa della corrente e la spina della tv e di altri elettrodomestici. Quando spegnete la tv con il telecomando, dopo pochi secondi si spegnerà anche il LED della tv, così come se tu l’avessi spenta dal pulsantone. Grande invenzione, vero? All’apparenza si…

In realtà non credo lo sia. Lo stesso Easy Off è sensibile agli infrarossi del telecomando, di conseguenza il problema non è stato risolto, bensì solamente spostato dall’elettrodomestico a questo apparecchio. Al massimo, Easy Off potrebbe essere utile se vi sono collegati più elettrodomestici. Ma anche qui c’è un dubbio…

Se decoder e videoregistratori vari dovessero essere spenti, evidentemente esisterebbe già l’apposito tastino per non lasciarli in standby. Non penso sia una buona idea spegnere sempre decoder e video, con la conseguente perdita di alcuni dati preimpostati, come la data e l’ora, utili quando dobbiamo programmare una registrazione ad esempio.

Se consideriamo quindi solo la tv, che in un’ora consuma meno di un Watt, il problema neppure si pone. Basta spegnerla dal tasto apposito e stop. Inutile spendere 40 euro per comprare EasyOff quando poi, anch’esso, consuma KW perché, come dicevo prima, in standby ci sta lui!

Insomma, il gioco non vale la candela. Se lo avete acquistato, mi dispiace per voi!


30 commenti su “Easy Off, mai più elettrodomestici in standby”
  1. Luca ha detto:

    sei un coglione. Non c’è da dire altro… -.-
    1) staccare gli elettrodomestici dal pulsantone alla fine rischia di rompere il meccanismo
    2) spegnere la ciabattona provoca un taglio di corrente improvviso che può causare l’equivalente di un salto di corrente; quindi rischi di bruciarti gli elettrodomestici
    3) i televisori accesi non consumano meno di 1W. Il mio LG da 19″ comprato 3 anni fa, consuma 1W in standby e se ne vantano pure. Come fa una tv da 30″ a consumare meno accesa non so come fai a dirlo. Per non parlare delle tv a tubo catodico.

  2. […] come Standby Killer non portano i consumi elettrici a zero, come abbiamo già spiegato in questo articolo, ma riducono il consumo  di un apparecchio in modalità standby a un valore inferiore a 0,25 […]

  3. Gianvittore ha detto:

    Ciao a tutti,
    se posso essere utile ai vostri quesiti, vi suggerisco di come ho risolto io il problema
    per il mio punto di vista molto valido.
    Ho messo una ciabatta interponendo fra essa e la spina, un interruttore da pavimento posizionando quest’ultimo in un posto facilmente raggiungibile al momento di spegnere il tutto con un solo clik.
    Che ne dite ?

  4. dade ha detto:

    Vorrei riprendere un’attimo questo thread e raccontare la mia esperienza. Ho trovato di recente un Easy-Off a 10€ in un negozio della zona, era in offerta, naturalmente anche solo per curiosità l’ho preso. Io ho un misuratore di consumi (quel dispositivo che si collega tra la presa e l’elettrodomestico e ti fa vedere su un display il consumo in watt). Analizzando il consumo dei miei elettrodomestici ho questi valori:

    TV Toshiba a tubo catodico 10w in stand-by (ha interruttore frontale che lo spegne)
    Videoregistratore Toshiba 13w in stand-by (l’interruttore frontale non lo spegne, lo mette in stand-by)
    Decoder Sky 12w in stand-by (l’interruttore frontale non lo spegne, lo mette in stand-by)
    Bose 3.2.1 18w in stand-by (l’interruttore frontale non lo spegne, lo mette in stand-by)
    Stereo Pioneer 9w in stand-by (l’interruttore frontale non lo spegne, lo mette in stand-by)

    la ciabatta e la presa a cui son collegate tutti gli elettrodomestici è dietro al mobile e sarebbe un po scomodo spostare ogni volta il mobile per spegnere la ciabatta (portare la ciabatta davanti? si ci ho pensato ma mi servirebbero un po di prolunghe e cavi dappertutto). A conti fatti per 10€ perché non provare sto coso?

    Allora, quando tutto è spento l’easy-off consuma 2w (se volete vi faccio una foto) risparmiandomi 63w di stand-by
    Fortunatamente non ho problemi di perdite di dati, tutti gli elettrodomestici sembra abbiano batterie all’interno o memorie che non perdono dati.

    Nota negativa molto importante, l’Easy-Off è poco sensibile: il decoder Sky in stand-by consuma 12w, da acceso 13w, l’Easy-Off non lo sente ma questo è poco influente perché il decoder lo accendi sempre con la tv. Il Bose è la rottura di scatole più grande, questo anche se lo metto da solo non lo sente proprio…..videoregistratore tv e stereo ok.

  5. vacanttree ha detto:

    kitchen all yes ugly green global sun woman man red trust

  6. manuel ha detto:

    Alla faccia dell’innovazione tecnologica….
    Ho misurato il consumo in stand-by di questi due modelli di televisori al plasma:
    PANASONIC TH37 questo consuma 20 Watt/ora in standby
    PHILIPS 42 PFL questa’altro consuma 27 Watt/ora in standby
    Il bello e che nei dati tecnici dichiarano consumi di non oltre i 0.9 watt/ora.
    Mi sa, che ci prendono per il culo alla grande co sto stand-by.
    Qualcuno ha dei riscontri alla mie misure…??!!

    P.s.
    Il consumo e quasi sicuramente dovuto al decoder digitale terrestre che rimane sempre acceso. Il motivo non si sa visto che i decoder montati sin ora sui televisori sono del tipo free e non possono scaricare aggiornamenti del software

  7. luca ha detto:

    dico che hai detto una cosa sabgliata.

    Ci sarà un motivo se quella è una presa telecomandata e non un dispositivo per il risparmio energetico??…non credi??

    Il suo autoconsumo è innanzitutto molto alto e inoltre non ha protezione contro inrush current.

    Non consuma niente??????
    Attenzione!

  8. andrea ha detto:

    ciao a tutti, date un’occhiata al sito giordanoshop. vende un interruttore co ntelecomando wireless a distanza. io credo che se collego l’interruttore alla ciabatta dove ho tutto collegato,tv video ecc, poi conil semplice telecomando a distanza spengo tutto. possibilita di collegare 2 oggetti, ha due pulsanti, ma se ad un pulsante collego una ciabatta gli oggetti possono essere molto di più. costa 9,90. una cazzata no’ e la si che i costi sono a zero.. interrompe tutto e non assorbe niente. che dite?

  9. Casper ha detto:

    Infatti, io l’ho aperto per vedere un po come era fatto, hai ragione in easy off non c’è il circuito anti irrush current !!! c’è un varistore ma protegge le sovratensioni in ingresso alla scheda, non è collegata al rele per protegere il carico che viene attaccato/ staccato…. Quindi allora LE TV DI NUOVA GENERAZIONE VERRANNO DANNEGGIATE??!!! Ma c’è possibilità di chiedere il risarcimento danni se qualcuno lo compra e gli si rompe il tv ?

    ciao, utile questo forum!

  10. marco ha detto:

    Occhio ad usare le ciabatte.
    Tutti i nuovi apparecchi sono sprovvisti dell’interruttore meccanico ( come i vecchi televisori per intenderci) ma hanno solo un pulsantino elettronico che una volta attivato fa la stessa funzione dello spegnimento da telecomando. Questi nuovi apparecchi sono progettati per non essere scollegati dalla rete elettrica e sono quindi sprovvisti del circuito anti inrush current. Collegarli alla ciabatta e usare l’interruttore della stessa per spegnerli li porta a sicuro guasto in breve tempo. In sostanza tutti i nuovi apparecchi non possono essere volgarmente spenti con un’unterruttore. E a quelli che continuano a sostenere che i nuovi apparecchi non consumano niente in standby…. e meglio che si prendino uno strumentino a faccino qualche misurazione. Alcuni plasma, anzi ormai sono tutti, con digitale terrestre incorporato ( digitale terrestre free ossia senza la possibilita d’abbonamento) hanno un consumo in standby di oltre 20 Watt/ora!!! misurate per credere.

  11. felice ha detto:

    Ma perchè non alzare un attimo il culetto d’oro e spegnere questi elettrodomestici?
    Si vendono anche dei timer per le prese per pochi euro, ci sono le ciabatte con il tasto,
    si può fare tanto per risparmiare,
    tranne spendere 39 euro per questo attrezzo inutile!!!

  12. Barbara ha detto:

    Ma perchè andare a cercare nuovi prodotti (seppur con componenti di ottima qualità, come ha scritto qualcuno) quando già esistono delle semplici ciabatte con un interruttore per interrompere il passaggio di corrente????
    Oltre a far risparmiare sulla corrente, si risparmia sull’acquisto!!!!

    Barbara

  13. Brandu ha detto:

    Se è davvero un sistema tanto efficiente perchè non è direttamente integrato negli elettrodomestici???

  14. antoniomicolucci ha detto:

    chissa quando costa?

  15. foxy ha detto:

    per me è un cagata, c’è un risparmio minimo (quello che risparmi lo spendi per quel coso) inoltre dell’ambiente poco m’interessa, sinceramente da operaio penso più al portafoglio che all’ambiente

  16. delgiu87 ha detto:

    no …il concetto è veramente interessante però bisogn ascegliere il prodotto giusto..non easy off che consuma 3w solo lui!

    prossimamanete su hardelettrosoft.com troverete il prodotto giusto ..si chiama stand by remover…

  17. silvio ha detto:

    conviene o no questo easy off

    meglio spegnere tutto con una ciabatta con pulsante credetemi

  18. stefania ha detto:

    Inserito da Matteo il 9/02/2008 alle ore 6:14 pm
    Ragazzi è una cazza_ta l’ho comprao ma è molto sensibile ai disturbi…. se accendo la luce si acende anche easy
    …….
    Ciao Matteo.
    Di che luce parli? Di quelle a fliamento o quelle di nuova generazione al neon a basso consumo energatico??

  19. delgiu87 ha detto:

    è una cagata —-comprate stand by mover solo 25 euro e si risparmia davvero …fuinziona nn c sn disturbi ..nessun le d acceso ..garantito assorbe 0,8 ma

  20. Davide ha detto:

    ciao ragazzi, è partita da ormai qualche giorno la campagna pubblicitaria di questo prodotto, ieri a Catania c’erano una miriade di 6×3 dove campeggia il logo Easyoff, mentre in radio (RDS) gira già lo spot!
    Però hanno dimenticato di dire che non serve quasi a nulla 😀

  21. Matteo ha detto:

    Ragazzi è una cazza_ta l’ho comprao ma è molto sensibile ai disturbi…. se accendo la luce si acende anche easy off

  22. […] Già il mese scorso vi parlavo di Easyoff, un aggeggio che proclama di tagliare i consumi di elettrodomestici in standby. Ne è nata una discussione con alcuni utenti che dubitano della vera funzionalità di questo prodotto, cioè quella di farci risparmiare dai consumi in standby. Clicca qui se te la sei persa. […]

  23. salvio ha detto:

    In fondo l’idea è buona. Al posto di far rimanere in standby 2 o 3 apparecchi ne rimane acceso solo 1. Quanto meno c’è un risparmio del 50%.
    Tieniamo poi conto che molti decoder digitali o la wii o i TV LCD non hanno nemmeno un tasto per spegnerli totalmente, se non staccando la presa (e non è certo comodo!).

    Io uso una ciabatta con un pulsante, ma quest’aggeggio penso che potrebbe far risparmiare ulteriormente corrente, e quindi meno inquinamento e meno CO2. E convincere la mia compagna a spegnere sempre quella ciabatta è una impresa. Ben venga allora anche sto coso..

  24. delgiu87 ha detto:

    dai Giuseppe….12ma consuma …o non sei capace di far i calcoli appure hai realizzato tu quella ciofeca!!!!

  25. delgiu87 ha detto:

    giuseppe sei l’inventore di easy off??

  26. delgiu87 ha detto:

    anch’io l’ho acquistato…solo per analizzarlo in quanto anch’io ho progettato un sistema simile….easy off non consuma così poco come dice giuseppe…..molto di+..non vale la pena comprarlo e non lo dico per lanciare il mio ma è evidente

  27. alcar ha detto:

    Se il problema è la lucina dello stand by, la questione è facilmente risolvibile con una decina di euro.Come?, semplicemente collegando i componenti che una volta spenti rimangono in stby e che sono sprovvisti di tasto di spegnimento dedicato e collegandoli tutti ad una ciabatta elettrica dotata di interruttore (tipo quelle per PC).

  28. Roberto ha detto:

    Salve, ho acquistato anche io l’Easy-off.
    Mentre riesco ad accendere gli apparecchi, non riesco a spegnerli con un solo telecomando.
    Può essere un problema forse che all’easy-off collego due multiprese?
    Grazie

  29. Davide ha detto:

    Salve a tutti.
    Sono parzialmente d’accordo con il mio omonimo.
    Dico parzialmente perché laddove c’è il tastino per spegnere l’apparecchio è ovvio che è meglio alzare il fondo schiena e pigiare il bottone.
    Ma non è sempre possibile.
    Faccio l’esempio di una tv lcd e di un lettore dvd che NON hanno il bottone di accensione/spegnimento.
    In questi casi un aggeggio come easy off potrebbe essere utile perché riduce il numero di “lucine” accese e di circuiti in funzione.
    Ciao a tutti

  30. Giuseppe ha detto:

    Perché lo screditate?
    Io lo comprato per curiosità e da tecnico vi dico che i componenti sono di ottima qualità, sottoposto ad alcuni test risulta un assorbimento di soli 0,3 watt che in stand-by scende a 0,22 watt.
    Il risparmio è evidente, non capisco perché lo volete sceditare.
    ciao giuseppe


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009