Redmi Note 9 5G Pro: uno smartphone fortemente votato all’imaging

Di , scritto il 01 Dicembre 2020

La famiglia di cellulari Redmi Note 9 di Xiaomi si arricchisce di tre nuovi modelli: Redmi Note 9 4G, Redmi Note 9 5G e Redmi Note 9 Pro 5G. Su quest’ultimo vogliamo concentrarci in questa sede. Redmi Note 9 Pro 5G è uno smartphone Android di fascia alta, che offre eccellenti prestazioni nel comparto fotografico con la quad cam posteriore firmata Samsung. Ecco alcuni dati tratti dalla scheda tecnica.

  • Schermo da 6.67 pollici FullHD+ con protezione Gorilla Glass 5 con risoluzione di 2400×1080 pixel e frequenza di aggiornamento a 120 Hz
  • Connettività 5G (che consente un traffico dati e una navigazione in Internet eccellente)
  • Connettività Wi-fi
  • Connettività GPS
  • Connettività NFC
  • Fotocamera principale da 108 MP per scattare foto di altissima qualità con risoluzione di 12000×9000 pixel e di girare video in 4K alla risoluzione di 3840×2160 pixel. Questa fotocamera supporta la tecnologia di pixel binning con rapporto 9:1. A essa si aggiungono una fotocamera ultrawide da 8 MP, un sensore di profondità e uno per la macro da 2 MP. La fotocamera frontale è invece da 16 MP e inserita in un foro sul display (in posizione centrale)
  • Spessore di 9 mm (molto contenuto)
  • Processore Snapdragon 750G accompagnato a seconda delle versioni da 6/128 GB, 8/128 GB o 8/256 GB di RAM
  • Batteria da 4.820 mAh, con ricarica rapida in soli 58 minuti a 33 Watt.
  • Jack per cuffie
  • Altoparlante stereo
    Per ora il modello è venduto soltanto in Cina, a un prezzo di 1599 yuan, che corrispondono a 205 euro.
1 commento su “Redmi Note 9 5G Pro: uno smartphone fortemente votato all’imaging”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009