Linkem Start: ADSL veloce, senza limiti e senza canone

Di , scritto il 18 Settembre 2013

Modem Linkem StartLinkem, operatore di telecomunicazioni fondato nel 2001, lancia la nuova offerta Linkem Start, che riassume bene tutti i pregi del servizio Linkem, integrato adesso con la tecnologia ADSL.

Con la nuova offerta, che ha preso il via il 16 settembre 2013, sarà possibile connettersi al web senza pagamento di un canone e senza limiti temporali o di traffico effettuato. Tutto a soli 23 euro mensili (già comprensivi di IVA). Ma non soltanto: il primo mese di navigazione sarà regalato agli utenti!

Inoltre, nei prossimi giorni sentirete parlare parecchio della campagna radio nazionale lanciata da Linkem per annunciare la sua nuova sfida “Internet Revolution”, sulle radio nazionali come Radio 1, Radio 2, Radio Montecarlo, Radio Deejay, RTL 102.5, RDS, Radio 105, Radio Capital e numerose altre emittenti regionali che non stiamo a citare per brevità.

Con la nuova offerta Linkem Start, integrata con la tecnologia ADSL, sarà possibile usufruire di un servizio internet veloce per collegare in wi-fi (anche contemporaneamente) tutti i propri device (computer, tablet, smartphone), eccellente per scaricare legalmente i film, guardare video in streaming, videochattare e sfruttare appieno la Smart TV.

logo LinkemL’offerta è del tutto trasparente e al prezzo pattuito non si aggiungeranno nel tempo dei costi aggiuntivi e delle sorprese in bolletta. Una volta sottoscritta l’offerta Linkem Start, si entra ovviamente anche a far parte della rosa di clienti del Mondo Linkem, ed essere costantemente aggiornati sulle innovative opportunità di connessione Internet Linkem.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009