I cellulari combatteranno l’inquinamento acustico

Di , scritto il 21 Novembre 2009

elettrosmogSecondo l’Unione Europea, presto i cellulari potranno essere un utile strumento per combattere l’inquinamento acustico. Seppur possa sembrare un paradosso, l’UE ha imposto agli Stati membri  la creazione di mappe acustiche delle proprie città, da aggiornare ogni cinque anni.

Per creare queste mappe, si potrebbero utilizzare i sistemi di acquisizione audio attuali, ma sembra che non diano un quadro esatto del livello di rumorosità effettiva di un certo ambiente. E’ stato dunque sviluppato un piccolo software da installare sugli smartphone di nuova generazione, in grado di dare una corretta valutazione della rumorosità di un ambiente e, quindi, capace di monitorare l’inquinamento acustico.

Il cellulare si trasforma quindi in un sensore ambientale. Tramite il microfono dello smartphone, si registra tutto quello che accade intorno e tramite GPS si rivela anche la posizione dalla quale si sta registrando. Insomma, questi nuovi smartphone tra poco ci faranno anche il caffè!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009