Telefonia fissa: esiste ancora in Italia?

Di , scritto il 24 Novembre 2015

Gli smartphone di ultima generazione e la diffusione di tariffe sempre più convenienti corrodono il mercato della telefonia fissa in Italia.

Il mercato della telefonia fissa ha subito in Italia una forte contrazione nel corso degli ultimi decenni principalmente a causa del forte utilizzo dei cellulari, dotati pure di connessione Internet, e delle generose tariffe promosse da tutte le compagnie telefoniche. Nonostante questo la linea fissa resiste e continua a mantenere una fetta di fedeli consumatori. La conferma arriva proprio dal mercato, basti pensare a tutte le offerte per l’adsl e linea fissa di Telecom, o di Vodafone casa che, nonostante siano i due colossi del mobile continuano, continuano a mantenere vivo il mercato della telefonia fissa con nuove offerte e soluzioni.

La crisi della telefonia fissa emerge anche dal rapporto trimestrale realizzato dall’AGCOM, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che conferma come il calo della linea fissa abbia ormai colpito indistintamente tutte le compagnie di telefonia italiane. L’unica ancora per la sopravvivenza sembra essere internet, che rappresenta l’aspetto più apprezzato dai consumatori, anche se in molti casi decidono di adottare anche soluzioni alternative, come ad esempio la chiavetta, comoda per navigare in rete da qualunque luogo.

Telefonia fissa: ma cosa cercano gli italiani?
A favorire la crisi della telefonia fissa hanno senza dubbio contribuito anche le nuove modalità di comunicazione che oltre allo smartphone si avvalgono anche di nuovi strumenti, come ad esempio Skype e WhatsApp. Oltre ad essere particolarmente convenienti, questi sistemi consentono anche di contattare la persona desiderata in qualunque momento, senza attendere che rientri a casa.

A tutto questo si aggiungono il continuo rigenerarsi di offerte per smartphone, che offrano ampie possibilità di conversazione e navigazione in rete a costi davvero contenuti, senza poi dimenticare la possibilità di acquistare un device di ultima generazione e poterlo pagare con piccole rate mensili. Il calo della telefonia fissa emerge anche dai dati relativi al secondo trimestre del 2015, che registrano un forte calo delle linee fisse già rispetto ai dati dello scorso anno.

I dati vedono Telecom perdere il 60% della quota di mercato; Wind-Infostrada il -13,3%; Tiscali il -2%; e tutti gli altri operatori una media del -4,1%. Per gli italiani la linea fissa è nella maggior parte dei casi uno strumento per accedere ad Internet, Adsl o fibra ottica che sia, dichiarandosi molto più aperti e favorevoli all’uso degli smartphone che rappresentano un nuovo modo di comunicare, decisamente più rapido ed efficace.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009