Fibra ottica e ADSL: qual è la differenza?

Di , scritto il 26 Gennaio 2016

Fibra ottica e ADSLLa fibra ottica e l’ADSL sono diverse tecnologie per la trasmissione di dati. Scopri come funzionano e quali vantaggi offrono.

Qual è la differenza tra ADSL e fibra ottica? Nonostante il gran parlare di queste due diverse tecnologie, sono ancora molti i dubbi e le perplessità che vi ruotano attorno. La principale differenze tra ADSL e fibra ottica è senza dubbio la velocità di trasmissione dei dati, decisamente più elevata per la fibra ottica. Infatti, per soddisfare la grande richiesta di servizi di navigazione dagli standard sempre più elevati, la Commissione europea ha inserito tra le proposte della Strategia EU2020, anche la diffusione della fibra ottica tra i Paesi dell’Unione.

In Italia, nonostante qualche complicazione e ritardo, il progetto di espansione della fibra ottica sull’intero territorio procede, facendo crescere giorno dopo giorno il numero di Comuni già raggiunti dal servizio. Ovviamente questa trasformazione ha provocato anche degli effetti nel mercato della telefonia, portando tutte le compagnie telefoniche ad ampliare i loro pacchetti. Infatti, alle offerte vantaggiose per ADSL si sono subito affiancate quelle per la fibra ottica.

Fibra ottica: come funziona e quali sono i vantaggi?
La fibra ottica assicura una velocità di navigazione decisamente superiore rispetto all’adsl, il motivo risiede nell’utilizzo di una tecnologia decisamente innovativa che prevede l’uso di piccoli cavi vetrosi. Per questo motivo oltre ad un’elevata velocità di trasmissione dati, la fibra ottica riesce anche a garantire una maggiore copertura su grandi distanze e la una resistenza superiore in caso di situazioni climatiche critiche e influssi esercitati da altri segnali che possono quindi indebolire il segnale.

Inoltre, la fibra ottica garantisce una velocità di caricamento (upload) e scaricamento (download) dei dati decisamente più elevata rispetto all’ADSL. Gli unici limiti sono gli elevati costi di installazione e la copertura parziale del territorio italiano. Infatti, nonostante i numerosi interventi per estendere questa tecnologia a tutta l’Italia, sono ancora molti i Comuni non abilitati al servizio.

Come funziona l’ADSL?
L’ADSL si basa invece sull’uso del vecchio doppino telefonico tradizionale, rendendo possibile la trasmissione dei dati grazie alla presenza di una connessione ad Internet. Quest’ultimo aspetto rappresenta però un grande vantaggio perché non richiede la costruzione di nuove infrastrutture, ma anche uno svantaggio perché incide sulla velocità di trasmissione dei dati, decisamente più lenta rispetto a quella garantita dalla fibra ottica.

Inoltre la velocità di trasmissione dei dati, potrebbe subire ulteriori rallentamenti in base ad alcuni fattori, come ad esempio: il tipo di modem o computer, il numero di programmi aperti, il browser di navigazione usato, al traffico di rete e alla distanza dalla centrale telefonica.  Infine anche le interferenze climatiche possono esercitare un certo peso sulle prestazioni di navigazione.

 

 

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009