Panasonic Eluga: smartphone Android dalla scocca resistente

Di , scritto il 26 Marzo 2012

Panasonic si sta per affacciare sul mercato europeo degli smartphone con un nuovo modello, chiamato “Eluga”.

I tratti distintivi del Panasonic Eluga sono l’ottima scheda tecnica, coronata dalla presenza di Android, unita a una particolare resistenza della scocca che lo rende adatto ad utilizzi anche più “estremi”. Ma andiamo per ordine. Troviamo un processore TI OMAP 4430 dual core a 1 GHz di frequenza operativa e con 1 GB di RAM, su cui è installato Android 2.3.5 Gingerbread, uno schermo touchscreen capacitivo OLED con risoluzione 540 x 960 pixel, fotocamera da 8 megapixel con autofocus, flash LED, zoom digitale, modulo A-GPS integrato, memoria interna da 8 GB non espandibile, connettività HSPA, Bluetooth, WiFi, USB, NFC. A tutto questo si associa la cosiddetta certificazione IP57, che attesta l’effettiva resistenza del terminale a condizioni di utilizzo sfavorevoli, ad esempio in presenza di polvere, umidità, e persino acqua: Eluga è in grado di resistere anche 30 minuti immerso in un metro d’acqua.

La commercializzazione del Panasonic Eluga è stata ufficializzata per il mercato europeo, e dovrebbe avere inizio a breve, nel mese di aprile. Non si hanno informazioni sui prezzi, e non si conosce la data precisa di arrivo in Italia: se non sarà subito, si tratta di aspettare al massimo qualche settimana in più.

Mascherine in pronta consegna

1 commento su “Panasonic Eluga: smartphone Android dalla scocca resistente”
  1. […] avevamo introdotto la scheda tecnica in questo articolo: Panasonic Eluga è un terminale Android supportato da un ottimo processore, con una buona […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009