Nextbit Robin: uno smartphone Android che salva i dati nel cloud

Di , scritto il 30 Marzo 2016

nextbit-robinDopo una campagna di finanziamento su Kickstarter è arrivato da circa un mese sul mercato Nextbit Robin, il primo modello sfornato dall’azienda Nextbit fondata da vari ex ingegneri di Apple, Google, HTC e Motorola. Si tratta di uno smartphone Android con molte interessanti particolarità, sia dal punto di vista estetico che nella gestione dello storage.

Nextbit Robin dispone infatti di 32 GB di memoria interna + 100 nel cloud integrati direttamente nello smartphone. Questo significa che se un’app non viene mai usata, i dati a essa relativi vengono caricati sul cloud e l’icona diventerà grigia. Basterà però sfiorarla per fare scaricare tutti i dati. Il cloud serve anche per gestire lo storage delle foto e dei video, evitando così di saturare la memoria interna.

Altri dati essenziali della scheda tecnica:
Processore Qualcomm Snapdragon 808
RAM: 3 Gigabyte
Touch screen da 5.2 pollici IPS LCD 1080p
Fotocamera da 13 megapixel
Batteria da 2.680 mAh
Lettore di impronte digitali
Tecnologia NFC
Ricarica veloce
Connettività Wi-Fi ac, Bluetooth Smart e bande LTE 1/2/3/4/5/7/8/12/17/20/28

Molto interessante anche il design, che assomiglia un po’ a una piastrella rettangolare molto sottile (7 mm). Simpatico e decisamente insolito il colore azzurro, anche se ne esiste anche una versione color antracite, più discreta.

Venduto a un prezzo di 359 euro, porta indubbiamente un’ondata di freschezza nel mondo degli smartphone, con un ottimo rapporto qualità prezzo.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009