Gli ambiti applicativi del serverless computing

Di , scritto il 01 Agosto 2022
serverless

In questo post cercheremo di fare luce su cosa sia il serverless computing, quali siano le principali differenze e somiglianze con il cloud computing, come possa essere un modello adatto a diversi tipi di applicazioni, quali siano i suoi principali vantaggi e svantaggi e come si sia evoluto finora.

Differenze e somiglianze tra serverless e cloud computing

Il cloud computing è un termine relativamente nuovo e spesso viene usato in modo intercambiabile con il serverless computing. Tuttavia, ci sono alcune importanti differenze tra i due termini, oltre a delle somiglianze.

Le somiglianze

La principale somiglianza tra cloud computing e serverless computing è che entrambi offrono un modo per configurare le risorse informatiche in un ambiente su larga scala. Il cloud computing consente di accedere a server e altre risorse tramite Internet, mentre il serverless computing permette di configurare le risorse tramite una piattaforma per sviluppatori come AWS Lambda o Azure Functions. Entrambi i modelli consentono agli utenti di accedere alle proprie applicazioni senza dover gestire l’infrastruttura o il software sui propri server.

Le differenze

Rispetto al cloud computing, le architetture serverless sono molto più semplici ed efficienti perché non richiedono la manutenzione dei server o il provisioning di macchine virtuali. È sufficiente codificare le funzioni e distribuirle nel cloud; al resto ci pensa la piattaforma. In questo tutorial esamineremo alcune differenze tra queste due tecnologie, in modo che possiate scegliere quella che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Applicazioni adatte per il serverless computing

L’informatica serverless consente agli sviluppatori di creare ed eseguire applicazioni e servizi senza doversi preoccupare dell’infrastruttura sottostante. Questo approccio ha portato a una serie di applicazioni interessanti, tra cui alcune davvero uniche.

Ecco alcune applicazioni comuni che traggono vantaggio dall’elaborazione senza server:

  • Apprendimento automatico: L’apprendimento automatico è una tecnologia chiave sia per le applicazioni consumer che per quelle business. Viene utilizzato, tra l’altro, nei sistemi di raccomandazione, nel rilevamento delle frodi e nel riconoscimento delle immagini. L’apprendimento automatico richiede una notevole potenza di calcolo e molti dati per addestrare gli algoritmi, quindi non sorprende che le piattaforme serverless siano diventate popolari tra gli sviluppatori di apprendimento automatico.
  • Internet of Things (IoT): L’avvento dell’IoT genererà enormi quantità di dati che dovranno essere analizzati in tempo reale. Il modo migliore per farlo è attraverso architetture serverless che possono scalare automaticamente in base alla domanda. Inoltre, le architetture serverless sono adatte all’elaborazione di flussi di dati provenienti da sensori collegati a dispositivi o macchine da monitorare.
  • Analisi in tempo reale: L’analisi in tempo reale si riferisce all’analisi dei dati nel momento in cui arrivano, invece di aspettare fino a quando non vengono elaborati, cosa che è spesso necessaria quando si ha a che fare con grandi volumi di dati che arrivano al sistema contemporaneamente.

Vantaggi del serverless computing

Con il serverless computing, lo sviluppatore distribuisce un’applicazione che contiene solo il codice necessario per la sua funzione immediata e non deve più preoccuparsi dei server, che vengono forniti e rilasciati automaticamente in base all’utilizzo.

Ecco l’elenco dei principali vantaggi:

  • Efficienza dei costi: Il serverless computing consente di pagare solo per ciò che si utilizza, invece di pagare per le risorse inattive. I risparmi sui costi possono essere significativi nel tempo, man mano che l’applicazione cresce.
  • Scalabilità: È possibile aggiungere o rimuovere risorse senza dover modificare la base di codice. Ciò consente di scalare rapidamente in caso di aumento della domanda o di picchi di utilizzo.
  • Semplicità di implementazione: Con la tecnologia serverless, non è necessario gestire i server o preoccuparsi della pianificazione della capacità: basta scrivere codice!
  • Sviluppo rapido: Le applicazioni serverless richiedono una minore infrastruttura rispetto alle applicazioni tradizionali e quindi possono essere realizzate più rapidamente.

Svantaggi del serverless computing

Seppur i vantaggi siano preponderanti rispetto agli svantaggi tra essi ricordiamo:

  • Latenza: Il tempo necessario per ottenere una risposta a una richiesta API è più lungo quando si utilizza un’architettura serverless. La latenza è causata dal fatto che tutte le richieste devono passare attraverso la rete del cloud provider e può essere influenzata da alti volumi di traffico e altri fattori.
  • Costi: Non ci sono server da gestire, ma è comunque necessario pagare per le risorse consumate dalle applicazioni. Il costo dipende dal tipo di servizio utilizzato, dalla quantità di utilizzo e dal tipo di applicazione creata.

Per concludere

Le reali aree di applicazione delle tecnologie di serverless computing sono ancora in fase di sviluppo e discussione. Questa tecnologia avrà sicuramente un futuro brillante e il serverless computing sembra essere una promettente alternativa alle tradizionali tecnologie di cloud computing.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009