Arriva il nuovo processore Snapdragon 778G 5G di Qualcomm per smartphone di fascia alta

Di , scritto il 04 Giugno 2021
Snapdragon 778G 5G

Qualcomm ha lanciato il suo nuovo processore per smartphone, Snapdragon 778G 5G. Si tratta di un aggiornamento del sistema Snapdragon X65 5G Modem-RF finalizzato ad adottare la tecnologia 5G. Il nuovo processore di fascia alta garantisce ottime prestazioni fotografiche e nel gaming. È compatibile con i cellulari di nuova uscita (di Motorola, Oppo, Realme, Xiaomi etc.). L’obiettivo principale è di rendere più accessibili nei nuovi modelli esperienze solitamente di fascia alta.

Ecco alcune caratteristiche di Snapdragon 778G 5G:

  • Architettura Triple ISP: permette di catturare tre foto o video contemporaneamente utilizzando tre lenti (wide, ultra-wide e zoom) e poi fondendo tra di loro gli scatti o le registrazioni.
  • Sensori di immagine Hdr: miglioramenti nel colore, contrasto e livello di dettaglio video.
  • Qualcomm Al Engine con processore Hexagon 770.
  • Sistema integrato Snapdragon X53 5G Modem-RF con supporto alla trasmissione 5G su frequenze mmWave e sub-6 5G.
  • Supporto velocità Wifi 6 con 4K QAM e accesso a canali da 160 MHz in entrambe le bande 5 GHz e 6 GHz. 

Per quanto riguarda le sue prestazioni, videochiamate e telefonate saranno migliorate in automatico grazie all’intelligenza artificiale. In particolare, mediante soppressione del rumore, ottimizzazione della fotocamera e maggiore efficienza energetica nelle applicazioni che non richiedono alte prestazioni.

2 commenti su “Arriva il nuovo processore Snapdragon 778G 5G di Qualcomm per smartphone di fascia alta”
  1. Corrado ha detto:

    Sarebbe da provare!

  2. Sam ha detto:

    Ottimo prodotto!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009