Guerra degli abbonati, Fastweb batte TIM

Di , scritto il 11 Maggio 2016

fastweb timFastweb canta vittoria – almeno per il momento – nella sfida con gli altri operatori per quanto riguarda la fibra a 100 Mbps. Al momento, infatti, l’operatore risulta il leader in Italia per il numero di clienti che sono abbonati a un servizio di bandaultralarga, con 680mila abbonati ai servizi fiber-to-the-home e fiber-to-the-cabinet in 85 città, per un totale di 6,9 milioni tra imprese e abitazioni. Su SosTariffe.it, si possono trovare le offerte più convenienti per la fibra di Fastweb.

Per quanto riguarda i progetti per il futuro, l’AD Alberto Calcagno ha dichiarato ad Affari & Finanza di Repubblica che l’operatore continuerà a investire sulla rete, perché Fastweb è a tutti gli effetti una “infrastructure company”.

Con orgoglio Calcagno ha rivendicato il primato dell’operatore anche in relazione ai grandi cambiamenti di prospettiva all’orizzonte per l’ingresso di un player importante come Enel. «Non possiamo permetterci di fermarci ad aspettare Enel perché noi oggi sul mercato della banda ultralarga siamo la lepre, siamo i numeri uno. Non vogliamo perdere questo vantaggio competitivo. Abbiamo deciso di aumentare da subito, la nostra velocità di connessione in fibra a 200 mega e poi di estenderla al 50% della popolazione italiana. E non solo a Milano, ma con un piano di copertura crescente in tutta Italia in tempi strettissimi. In questo 2016 partiamo con 30 città, e partendo dalla provincia: iniziamo con Trento, Massa, Pistoia, Viterbo e Caserta. Entro il 2020 arriveremo a coprire oltre 500 città. E parliamo di un investimento aggiuntivo di mezzo miliardo in tre anni».

Va ricordato, infatti, che TIM e Vodafone possono vantare una velocità superiore di punta, 300 e addirittura 500 Mega nel caso di Super Fibra Family di Vodafone, ma si tratta di offerte su base ancora piuttosto limitata: nel caso di TIM solo su Milano, in quello di Vodafone Milano, Torino e Bologna. Il vantaggio competitivo di Fastweb si fa vedere anche dal punto di vista del fatturato, in netta crescita: secondo l’ultima trimestrale, al 31 marzo 2016 i ricavi totali della società hanno raggiunto 440 milioni di euro, un +3% rispetto ai 429 milioni di euro del 2015, con una crescita diffusa in tutti i settori di mercato dove il provider è presente, cioè Consumer, Enterprise e Wholesale.

Gli investimenti di quest’anno finora sono stati pari a 154 milioni di euro, 7 milioni di euro in più rispetto al primo trimestre del 2015, cioè un 35% dei ricavi, a testimonianza dell’impegno dell’azienda. Per il passaggio delle offerte da 100 Mega (che per gli utenti consumer sono Joy, Jet, SuperJet, oltre ai bundle con Sky) verrà utilizzata la tecnologia enhanced VDSL: si tratterà per questo tipo di approccio del più grande sviluppo in Europa, nonché la più grande rete europea in banda ultralarga realizzata da un operatore alternativo nel Vecchio Continente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009