Con Viber per iPhone si chiama gratuitamente

Di , scritto il 13 Dicembre 2010

Una nuova applicazione per terminali Apple, per adesso uscita solo su iPhone, sta avendo un enorme successo: si tratta di Viber, è una applicazione per VoIP e invio SMS, e si prepara a fare una agguerrita concorrenza al leader finora incontrastato in questo settore: Skype.

Nel giro di pochissimo tempo dal suo debutto, il successo di Viber è stato fulminante: oltre un milione di download in appena tre giorni. Le motivazioni sono varie e molto semplici: si tratta di una applicazione gratuita, consente di chiamare e inviare SMS gratuitamente verso altri terminali Apple, e ha interfaccia e modalità d’uso davvero semplici e intuitive. Per utilizzarlo, è sufficiente effettuare il download su AppStore (seguite il link sopra), confermare il proprio numero di telefono mobile, e inserire il codice PIN ricevuto via SMS. Per funzionare richiede una connessione WiFi o 3G, ed è possibile chiamare e inviare SMS verso tutti gli altri iPhone che hanno installato questa applicazione, senza pagare. Infatti, la rubrica contatti è automaticamente sincronizzata, e sono segnalati con un’icona tutti i contatti che già utilizzano Viber. L’attivazione è permanente, e le notifiche funzionano anche senza rete o con terminale spento.

Insomma, è molto facile capire il perché di tanto immediato successo: comunicare gratis, in modo facile e veloce. Dopo il rilascio della versione per iPhone, sono attese a breve le versioni per Android, per iPad e per iPod Touch. La concorrenza è avvisata.


1 commento su “Con Viber per iPhone si chiama gratuitamente”
  1. […] già parlato di Viber in alcuni articoli. Nato come alternativa a Skype, ha rapidamente catturato l’attenzione di milioni di utenti […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTelco.it – Guida su cellulari, smartphone e tariffe telefoniche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009